"Er giorno der Giudizzio" di Gioacchino Belli

Quattro angioloni cole tromme in bocca
se metteranno uno pe cantone
a sonā: poi co tanto de vocione
cominceranno a dí: " Fora a chi tocca".
Allora vierā su una filastrocca
de schertri da la terra a pecorone,
pe ripijā figura de perzone,
come purcini attorno de la biocca.
E sta biocca saā Dio benedetto,
che ne farā du' parte, bianca e nera:
una pe annā in cantina, una sur tetto.
All'urtimo uscirā 'na sonajera
d'angioli, e, come si s'annassi a letto
smorzeranno li lumi, e bona sera.

Poesia "Roma"